Vita assistita

ignara dell’inizio
ripercorrendo ciò che la memoria
ha consentito
mi vedo uscire indenne da ogni sorta
di malattie, di sbagli, di pericoli
_tipo mister Magoo_
sul punto di cadere, il piede in fallo
presa per i capelli e tratta in salvo
da presenze-madrine che mi assistono
fin dalla culla
nella costante oscillazione
tra il limite del corpo e l’ineffabile

m’ispirano di versi e di pensieri
stanno di guardia alla disperazione
suggeriscono:
– qui sulla terra tutto è vivibondo
sembra in attesa della sparizione
ma in verità, malgrado le apparenze
non si estingue –

siamo respiri a margine
prossimi al primo soffio d’infinito

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie, poesie dell'abbandono e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...