Sea-room

Nelle stanze si affonda e ci si salva
sulle rive dei mobili
a volte si riemerge tra le tende
parole vanno e vengono
tentano lo scandaglio dei pensieri
smarrite nei meandri della mente
finiscono spiaggiate sui cuscini

fin quando appare il faro
scarabocchiato da un bambino
e il capitano
accosta sottovento un foglio bianco
vi scrive un ancoraggio di silenzio

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie, poesie del silenzio e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...