La donna invisibile



                                
Di lei che va sparendo
attrice senza fama e senza gloria
d’un film di soli titoli di coda
una platea di franchi pensatori
dimentica le scene entusiasmanti
e annota solamente le carenze
niente delle fatiche
niente di tutti i draghi che affrontava
dello strenuo curare, degli abbracci
dell’amore che dava
al meglio che poteva
e che insegnando a vivere
per prima lo imparava
                               
È diventata una spersona
la guardano e non vedono che un’ombra
una sagoma senza la sostanza
                             
di lei restano stralci d’esistenza
la donna è andata persa
come se mai fosse vissuta

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in CriBo, poesie, poesie da non saper che farsene, poesie dell'abbandono e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La donna invisibile

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...