Archivi tag: oca

Vado a comprare le sigarette

disse lasciandosi da sola sulla porta esco e ritorno subito però abbandonò le cose trattenute le misure superflue i versi obesi e se ne andò giuliva oca presunta in volo, ma toccare il suolo col didietro è conseguenza logica quando … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Locazionarsi

  Mi tengono buona le risate le battute sornione basculanti _in mezzo scorre il tempo accelerato_ e sono ostaggio delle conseguenze il fiato arruffa le malinconie le parolemacerie fanno il resto l’anima si ritrova nel cortile e l’oca loca riporta … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie da non saper che farsene, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 8 commenti

Nota barocca

Volevo scrivere qualcosa di felice che non avesse il timbro del verso arrotondato o della fuga divino Bach concertatore d’aria nel cavo delle morbide coperte lontani da battaglie ed invasioni a leggere poemi. Quando fuori tritano vite e amori le … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , | 6 commenti

L’oca loca

il lago non si adatta se di qua l’anseriforme passa e fa quaqua mentre galleggia allegra e dal canneto tra mandarine e mestoloni qua quaqualunquismo d’acqua che ristà chi la vorrebbe più giuliva, chi l’accusa di schiamazzo e s’indispone vorrebbe … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, esperimenti, poesia umoristica, poesie, riproposte | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento